VOCE DANZANTE CON RESPIRO
banner voce danzante con respiro



Oskar Boldre propone questo concerto in cui la voce è utilizzata come strumento, cioè senza l’ausilio delle parole. racconta la storia della vita di un ragazzo, un vero e proprio viaggio sonoro in cui ci si sofferma ad ammirare il paesaggio per poi proseguire, attraverso l’improvvisazione, verso la tappa successiva.
Musiche composte ed eseguite da Oskar Boldre.

 

"L’immaginazione e le emozioni vissute da un corpo che risuona, sono gli elementi da cui parte questo viaggio…un viaggio che tocca quelle voci primordiali che abbiamo ancora dentro…da qualche parte nella memoria del corpo. E così da un seme nasce la voce del neonato, che incontra, al di là delle frontiere dei linguaggi, la voce del vecchio saggio. Infine il bambino cresciuto ed il vecchio saggio si rincontrano…ed il viaggio ritorna al seme.
Il ritmo ed il respiro conducono questo ciclico viaggio a ritroso…alla divertente ricerca di un’origine che ci appartiene da sempre. La voce, usata esclusivamente come strumento, racconta questo viaggio senza l’ausilio della parola, dando la possibilità all’ascoltatore di vivere significati ed emozioni liberamente attraverso la fantasia."

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.